Home

Domenico sconti serraino

Era l'uomo di fiducia del mammasantissima Francesco Serraino, il Re della Montagna ucciso a metà degli anni ottanta nella seconda guerra di mafia. Il genero di quest'ultimo, Domenico Sconti,.. Domenico Serraino, arrestato anch'egli nel 1995 insieme al fratello Paolo. Rocco Musolino (Santo Stefano in Aspromonte 1927 - Santo Stefano in Aspromonte giugno 2015), sarebbe stato capo-locale di Santo Stefano in Aspromonte e affiliato ai Serraino secondo il pentito Antonino Rodà nonché imprenditore aspromontano del settore.

Domenico Sconti, nato a Reggio Calabria il 20.1.1957 e residente in Santo Stefano d'Aspromonte- Località Gambarie [genero di Francesco, inteso don Ciccio Serraino, boss della montagna; Domenico Morabito, nato a Cardeto [RC] il 14.11.1975, residente a Reggio Calabria; Salvatore Paolo De Lorenzo, nato a Reggio Calabria il 28.10.1971, ivi. 2) SCONTI Domenico, nato a Reggio Calabria il 20.1.1957 e residente in Santo Stefano d'Aspromonte [RC] - Località Gambarie [genero di Francesco, inteso don Ciccio Serraino, boss della montagna]; 3) MORABITO Domenico, nato a Cardeto [RC] il 14.11.1975, residente a Reggio Calabria SCONTI Domenico, nato a Reggio Calabria il 20.1.1957 e residente in Santo Stefano d'Aspromonte [RC] - Località Gambarie [genero di Francesco, inteso don Ciccio Serraino, boss della montagna]; MORABITO Domenico, nato a Cardeto [RC] il 14.11.1975, residente a Reggio Calabria

Reggio Calabria, blitz contro la cosca Serraino: 12

Questi i nomi dei 12 soggetti tratti in arresto stamani dalla Polizia di Stato nell'ambito dell'operazione Pedigree: Maurizio Cortese, reggino di 40 anni (già detenuto per altra causa); Domenico Sconti, 63enne reggino residente in Santo Stefano d'Aspromonte (genero di Francesco, detto don Ciccio Serraino, «boss della montagna); Domenico Morabito, 45enne di Cardeto (RC); Salvatore. Fra gli arrestati figurano Maurizio Cortese, boss di San Sperato; il suocero Paolo Pitasi, già principale collaboratore di Francesco Serraino, noto come il boss della montagna, assassinato durante la seconda guerra di 'Ndrangheta; Domenico Sconti genero del predetto Francesco Serraino; Sebastiano Morabito elemento di vertice della cosca Libri nella frazione Gallina

Per gli inquirenti Sconti è dirigente ed organizzatore della cosca Serraino, concorrente con Maurizio Cortese, nella gestione apicale del quartiere di San Sperato e dedito alla gestione delle dinamiche criminali coeve all'affermazione del predominio sociale, economico e del controllo territoriale da parte della cosca nell'area aspromontana, con specifico riferimento alla zona che ha come epicentro Gambarie d'Aspromonte REGGIO CALABRIA È in corso dalle prime ore di questa mattina una vasta operazione della Polizia di Stato, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Reggio Calabria, finalizzata all'esecuzione di 12 ordinanze di custodia cautelare (11 in carcere e 1 agli arresti domiciliari) emesse nei confronti di elementi di vertice, luogotenenti e affiliati alle. L'inchiesta ha consentito di accertare come il vertice della cosca Serraino sia attualmente rappresentato da Maurizio Cortese, genero di Paolo Pitasi, già uomo di fiducia di Francesco Serraino. Corrompendo con 500 euro un agente della polizia penitenziaria, il boss Maurizio Cortese è riuscito a fare entrare in carcere un cellulare con il qual

'Ndrina Serraino - Wikipedi

  1. I contatti di Nicolò con il clan Serraino - VIDEO. La telefonata intercettata tra l'ex consigliere regionale di centrodestra e Domenico Morabito. E il tentativo di organizzare un incontro con Mico Sconti, pezzo grosso della cosca che, per il pentito Liuzzo, «ha raccolto voti per Matacena, Scopelliti, Sarra e Nicolò
  2. Ai magistrati ha raccontato di conoscere perfettamente Mico Sconti, uomo di punta dei Serraino arrestato oggi, su richiesta della procura antimafia di Reggio Calabria e per ordine del gip, dalla Squadra Mobile nell'ambito dell' inchiesta Pedigree. Il ruolo apicale di Sconti e la raccolta voti per Nicol
  3. Misure di custodia cautelare per Maurizio Cortese (già recluso per altra causa, Cortese è ritenuto il capo del clan Serraino), Domenico Sconti (genero di Francesco inteso don Ciccio Serraino, il cosiddetto boss della montagna), Domenico Morabito, Salvatore Paolo De Lorenzo, Antonino Filocamo, Antonino Barbaro, Sebastiano Massara, Stefania Maria Pitasi (moglie di Maurizio Cortese.
  4. È in corso dalle prime ore di questa mattina una vasta operazione della Polizia di Stato, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Reggio Calabria, finalizzata all'esecuzione di 12 ordinanze di custodia cautelare [11 in carcere e 1 agli arresti domiciliari] emesse nei confronti di elementi di vertice, luogotenenti e affiliati alle potenti cosche.
  5. Su disposizione della Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, i poliziotti della Squadra Mobile del capoluogo reggino, hanno arrestato elementi di vertice della cosca Serraino e Libri- Fra essi figurano Maurizio Cortese, boss di San Sperato; il suocero Paolo Pitasi, già principale collaboratore di Francesco Serraino, noto come il boss della montagna, assassinato durante la.
  6. Maurizio Cortese, indicato, nell'ambito dell'operazione Pedigree come il nuovo capo del clan Serraino di Reggio Calabria, Domenico Sconti, 63 anni; Domenico Morabito, 45 anni
  7. Fra essi figurano Maurizio Cortese boss di San Sperato; il suocero Paolo Pitasi, già principale collaboratore di Francesco Serraino, noto come il boss della montagna, assassinato durante la seconda guerra di 'Ndrangheta; Domenico Sconti genero di Francesco Serraino; Sebastiano Morabito elemento di vertice della cosca Libri nella frazione Gallina

Era l'uomo di fiducia del mammasantissima Francesco Serraino, il Re della Montagna ucciso a metà degli anni ottanta nella seconda guerra di mafia. Il genero di quest'ultimo, Domenico Sconti, compare anche lui nell'elenco degli arrestati assieme a Sebastiano Morabito, esponente della cosca Libri ESECUZIONE di 12 ordinanze di custodia cautelare [11 in carcere e 1 agli arresti domiciliari] emesse nei confronti di elementi di vertice, luogotenenti e affiliati alle potenti cosche della 'ndrangheta SERRAINO e LIBRI operanti nella città di Reggio Calabria, ritenuti tutti responsabili di associazione mafiosa e, a vario titolo, di estorsione, intestazione fittizia di beni, danneggiamento. Vedi Anche. Suo padre è Paolo Pitasi, finito ai domiciliari perché gravemente malato. Era l'uomo di fiducia del mammasantissima Francesco Serraino, il Re della Montagna ucciso a metà degli anni ottanta nella seconda guerra di mafia.Il genero di quest'ultimo, Domenico Sconti, compare anche lui nell'elenco degli arrestati assieme a Sebastiano Morabito, esponente della cosca Libri I poliziotti hanno arrestato, oltre a Maurizio Cortese, presunto boss di San Sperato, il suocero Paolo Pitasi, già principale collaboratore di Francesco Serraino, noto come il boss della montagna, assassinato durante la seconda guerra di 'ndrangheta; Domenico Sconti, genero di Serraino; Sebastiano Morabito, sospettato di essere elemento di vertice della cosca Libri nella frazione Gallina Reggio Calabria, quindi, i poliziotti della squadra mobile hanno arrestato elementi di vertice delle cosche Serraino e Libri, fra cui Cortese, boss di San Sperato; il suocero Paolo Pitasi, già.

Arresti a Reggio Calabria, gli ordini dal carcere e le

'Ndrangheta, operazione Pedigree contro le cosche

Domenico Sconti, 63enne reggino residente in Santo Stefano d'Aspromonte (genero di Francesco, detto don Ciccio Serraino, boss della montagna); Domenico Morabito , 45enne di Cardeto (RC) MORABITO Domenico aveva il compito di accompagnare Stefania PITASI ai colloqui con il marito presso la Casa Circondariale di Torino, Maurizio CORTESE intratteneva rapporti epistolari anche con Domenico SCONTI, genero del defunto Francesco SERRAINO detto il boss della montagna. Dall'indagine emergevano, inoltre,. Fra essi figurano Maurizio Cortese boss di San Sperato; il suocero Paolo Pitasi, già principale collaboratore di Francesco Serraino, noto come il boss della montagna, assassinato durante la seconda guerra di 'Ndrangheta; Domenico Sconti genero del predetto Francesco Serraino; Sebastiano Morabito elemento di vertice della cosca Libri nella frazione Gallina Operazione Pedigree, sgominato il «nuovo corso» dei Serraino. di Redazione Web 09/07/2020. Domenico Sconti genero del predetto Francesco Serraino; Sebastiano Morabito elemento di vertice della cosca Libri nella frazione Gallina. Arrestata anche Stefania Pitasi, moglie di Maurizio Cortese e figlia di Paolo Pitasi..

Su disposizione della Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, i poliziotti della Squadra Mobile del capoluogo reggino, hanno arrestato elementi di vertice della cosca Serraino e Libri, Fra essi figurano Maurizio Cortese boss di San Sperato; il suocero Paolo Pitasi, già principale collaboratore di Francesco Serraino, noto come il boss della montagna, assassinato durante la. News Reggio Calabria, notizie Reggio Calabri Alle prime ore della mattinata odierna, a conclusione di complesse e articolate indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Reggio Calabria diretta dal Procuratore Giovanni BOMBARDIERI, la Squadra Mobile reggina - con il supporto degli equipaggi dei Reparti Prevenzione Crimine della Calabria - nel corso di una vasta operazione di [ È in corso dalle prime ore di questa mattina una vasta operazione della Polizia di Stato, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Reggio Calabria, finalizzata all'esecuzione di 12 ordinanze di custodia cautelare [11 in carcere e 1 agli arresti domiciliari] emesse nei confronti di elementi di vertice, luogotenenti e affiliati alle [

ReggioTV - News - 'Ndrangheta

di AMDuemila Il maresciallo Fichera voleva riaccreditarsi col Ros, per questo mi chiese di presentargli don Pino Strangio per un tentativo di accordo per la cattura di latitanti. Non ho mai fatto parte dei servizi segreti né sono stato confidente, ma ho conosciuto appartenenti ai servizi. A riferire il fatto non è uno qualunque, ma l'avvocato Antonio Marra (in foto), [ Blitz PS a cosche Serraino e Libri: 12 arresti. 09 lug 20 È in corso dalle prime ore di questa mattina una vasta operazione della Polizia di Stato, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, finalizzata all'esecuzione di 12 ordinanze di custodia cautelare (11 in carcere e una agli arresti domiciliari) emesse nei confronti di presunti elementi di vertice.

Arresti cosca Serraino, rilevanti le intercettazioni e le

La Polizia di Stato di Reggio Calabria ha eseguito 12 misure cautelari nei confronti di elementi di vertice, luogotenenti e affiliati alle potenti cosche della `ndrangheta Serraino e Libri Serraino ma nell'ultimo periodo aveva una sua cellula propria. Lo stesso boss Nino Labate lo ha definito un 'numero uno'. Maurizio Cortese, Domenico Sconti, 63enne reggino residente in Santo Stefano d'Aspromonte (genero di Francesco, detto don Ciccio Serraino,. Domenico Salvatore . Reggio Calabria-Alcuni lettori attempati, sfogliando le notizie sul telefonino (agenzie di stampa, giornali on line, pour parler amichevoli se non 'quattro chiacchiere'), non fanno una grinza sulle nuove alleanze in seno alla 'ndrangheta; le ultime vicende mafiose, in riva allo Stretto, non destano eccessive sorprese

Operazione Pedigree, sgominato il «nuovo corso» dei Serraino

Questo il principio sancito dalla Cassazione con la sentenza 25024 dell'11 Una sconto nike 25 piccola ma significativa sorpresa l'anno avuta i quasi 8000 messinesi che già nel 2013 hanno iniziato la raccolta della differenziata con il conferimento nelle isole ecologiche che hanno registrato queste consegne.Per loro è stato previsto il 25% di sconto sulla quota variabile della Tari, la. Arrestati elementi di vertice, luogotenenti e nuove leve della cosca Serraino. Determinanti le intercettazioni e le dichiarazioni dei collaboratori di Giustizia. Su disposizione della Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, Domenico Sconti genero del predetto Francesco Serraino;.

Blitz antimafia, schiaffo ai clan Serraino e Libri: in

In merito ai rapporti con la politica e con l'ex consigliere regionale Nicolò, già arrestato nell'ambito dell'inchiesta Libro Nero e tuttora detenuto, si fa riferimento - ha spiegato il procuratore Bombardieri - alla necessità di un incontro tra lo stesso Nicolò e Domenico Sconti, personaggio all'epoca già condannato e il cui rilievo criminale era ben noto Fra essi figurano CORTESE Maurizio boss di San Sperato; il suocero PITASI Paolo, già principale collaboratore di Francesco SERRAINO, noto come il boss della montagna, ass assinato durante la seconda guerra di ' Ndrangheta; SCONTI Domenico genero del predetto Francesco SERRAINO; MORABITO Sebastiano elemento di vertice della cosca LIBRI nella frazione Gallina Su disposizione della Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, i poliziotti della Squadra Mobile del capoluogo reggino, hanno arrestato elementi di vertice della cosca SERRAINO e LIBRI, Fra essi figurano CORTESE Maurizio boss di San Sperato; il suocero PITASI Paolo, già principale collaboratore di Francesco SERRAINO, noto come il boss della montagna, assassinato durante la. Deve scontare pena, arrestato presunto esponente del clan Serraino. 9 nov 2015, 10:48 I Carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria hanno arrestato Domenico Russo,.

'Ndrangheta. Operazione Pedigree: tutti i dettagli e i ..

Domenico Salvatore REGGIO CALABRIA -La cosca dei Serraino di nuovo nell'occhio del ciclone? Stavolta non c'è di mezzo una delle tante operazioni della DDA, ma addirittura un 'canarino', pronto a rivelare alla magistratura nomi, cognomi, fatti e misfatti della 'ndrina di appartenenza Determinanti dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizi Nel corso della deposizione Marra non ha comunque negato i suoi rapporti con i familiari del boss della montagna, don Ciccio Serraino: Avevamo un ottimo rapporto con i suoi figli: Domenica, Nunzia, Domenico Sconti e Angela Vadalà È in corso dalle prime ore di questa mattina una vasta operazione della Polizia di Stato, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Reggio Calabria, finalizzata all'esecuzione di 12 ordinanze di custodia cautelare [11 in carcere e 1 agli arresti domiciliari] emesse nei confronti di elementi di..

Schiaffo ai clan Serraino e Libri: in manette boss e

Domenico Malavenda (39); Gianpiero Melito (43); Domenico Serraino (38); Carmelo Gattuso (43); Pasquale Giuseppe Latella (32); Giovanni Zindato (42); Franco Fabio Quirino (39) e Biagio Consolato Parisi (49), tutti portati in carcere. Gli arresti domiciliari sono stati disposti nei confronti di Umberto Sconti, di 84 anni 'Ndrangheta: deve scontare pena, arrestato esponente dei Serraino Reggio Calabria - I Carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria hanno arrestato Domenico Russo, 48 anni, di Cardeto (Rc), gia' noto alle forse dell'ordine ed indicato come esponente della cosca di 'ndrangheta dei Serraino operante nella citta' dello Stretto coronavirus, stefanoconi zona rossa per tre giorni. cronaca. bomba al comune, rientra l'allarme: erano petard

Colpo alle cosche Serraino e Libri: retata con 12 arresti

La seconda guerra di 'Ndrangheta, è quella guerra scoppiata tra il 1985 e il 1991 tra molte 'ndrine calabresi, successiva alla prima guerra degli anni settanta che ha provocato 700 morti e ha ridefinito la struttura gerarchica e organizzativa della criminalità organizzata calabres Tag: Domenico Russo 'Ndrangheta: deve scontare pena, arrestato esponente dei Serraino. Reggio Calabria - I Carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria hanno arrestato Domenico Russo, 48 anni, di Cardeto. In merito ai rapporti con la politica e con l'ex consigliere regionale Nicolo', gia' arrestato nell'ambito dell'inchiesta Libro Nero e tuttora detenuto, si fa riferimento - ha spiegato il procuratore Bombardieri - alla necessita' di un incontro tra lo stesso Nicolo' e Domenico Sconti, personaggio all'epoca gia' condannato e il cui rilievo criminale era ben noto

'Ndrangheta, colpo ai clan Serraino e Libri: 12 arresti

News Reggio Calabria, notizie Reggio Calabria. Welcome! Log into your accoun Indice degli articoli con tag «Domenico Milanese», in ordine cronologico Leggi l'edizione digitale accessibile Torna alla home di Gazzetta del Sud Vai al menu principale Vai al menu province Vai al contenuto principale della pagin Domenico Sconti, nato a Reggio Calabria il 20.1.1957 e residente in Santo Stefano d'Aspromonte [RC] - Località Gambarie [genero di Francesco, inteso don Ciccio Serraino, boss della. SCONTI Domenico, nato a Reggio Calabria il 20.1.1957 e I buoni rapporti della cosca SERRAINO con il gruppo di Gino MOLINETTI si colgono anche da un'ulteriore vicenda relativa ad.

Pedigree, il ruolo di Domenico Morabito, collettore di

Reggio Calabria, operazione Pedegree: arrestati noto boss della 'Ndrangheta, la moglie e altri elementi di spicco delle cosche Serraino e Libri Alle prime ore della mattinata odierna, a conclusione di complesse e articolate indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Reggio Calabria diretta dal Procuratore Giovanni BOMBARDIERI, la Squadra Mobile reggina - con il supporto degli equipaggi dei Reparti Prevenzione Crimine della Calabria - nel corso di una vasta operazione di polizia. Il boss della cosca Serraino teneva i contatti con i vertici delle altre potenti famiglie di 'ndrangheta reggine, per dirimere dissidi e avviare nuove attività, inviando i suoi affiliati a parlare con gli altri boss . giovedì, 9 lugli 21. MERCOLEDÌ 14 dicembre 2011. calabria. ora. R E G G I Sconto su grandi elettrodomestivi, ho un buono sconto da trenitalia come usufruirne sconti per sito nuovo dell'hotel . Creare un buono sconto coupon. Codici sconto maquillalia 2019. Sconto enpav auto. Profumi a prezzi scontatissimi. Comet sconto 15 sms regolamento. Coupon sconto.

Domenico sconti serraino Shopping on line - Cerca Libro, offerte, sconti Cerca Libri. In questo domenico sconti serraino box per privatefloor sconto 10 european la ricerc Una mamma ideale, nonostante tutto - Serraino oggi sembra avere solo due desideri: non sopravvivere a nessun altro dei suoi figli - alcuni ancora in carcere, altri appena usciti - e scontare. Domenico Tripodo, Giorgio De Stefano (morto nel 1977), Paolo De Stefano tra cui Giorgio De Stefano e Franco e dei Serraino e Araniti. Dall'indagine si evince anche il controllo da parte delle cosche dell'accesso al lavoro negli esercizi commerciali della città di Reggio Calabria Si tratta di Natale Janni e Gino Borghetto rispettivamente allenatore e direttore sportivo della A.S. Valle Grecanica di Serie D La Polizia arresta l'allenatore e il Direttore Sportivo della squadra di calcio Valle Grecanica Si tratta di Natale Janni e Gino Borghetto rispettivamente allenator

  • Free video online.
  • Trekking come difendersi dai cani.
  • Tabga.
  • Geranio edera vendita online.
  • Rap name generatore.
  • Lavorare sulla rabbia.
  • Abbigliamento bambino.
  • Mappa del fiume ticino.
  • Milo de angelis contatti.
  • Dachau kz preise.
  • Sinonimos de añorar.
  • Real or fake game.
  • Film sardi youtube.
  • Alture italia.
  • Abu dhabi mare.
  • Febbre da cavallo la mandrakata 2002.
  • Remedios cuba cosa vedere.
  • Rennes du père noël.
  • Simbolo sole.
  • Nomi team belli.
  • Helikopter over københavn i dag.
  • Ross mccall wife.
  • Nail colors 2018.
  • Prescott nfl.
  • Elefante significato simbolico.
  • Scheda ipertrofia.
  • Fanny ardant maria callas.
  • Dermatite seborroica alimentazione.
  • Lindy hop music playlist.
  • Chance seconda stagione.
  • Send message online.
  • Arredare terrazzo con piante.
  • Cavalli tpr in vendita abruzzo.
  • Glock 36 usata.
  • Leone lonato eventi.
  • 35 settimane gravidanza dolori pube.
  • Slideshow maker app.
  • Colori per dipingere la pelle umana.
  • Come trovare tana delle formiche.
  • Méthode de gasquet abdominaux.
  • Cap san giovanni a piro.